QR Code sugli Imballaggi per Alimenti

I codici QR sono lo strumento ideale per valorizzare gli imballaggi per alimenti, trasformandoli da un semplice incarto in qualcosa di molto più potente.

Stai cercando altri esempi in formato stampa?

Come utilizzare i codici QR sugli imballaggi per alimenti

Il team di QR Code Generator crede che l’utilizzo dei codici QR sugli imballaggi alimentari abbia delle enormi potenzialità, molte delle quali sono ancora poco sfruttate. Con un po’ di creatività, questi codici possono aiutare i brand a distinguersi sul mercato e possono essere usati praticamente con qualsiasi tipo di alimento o bevanda.

Diamo uno sguardo a qualche esempio per capire come questi semplici codici possano aiutare i produttori del mercato alimentare a distinguersi dalla concorrenza.

Come trasformare le scatole per la pizza in sale cinematografiche e informazioni per i tifosi di football

A Hong Kong, Pizza Hut ha trasformato le comuni scatole utilizzate per la pizza d’asporto in proiettori cinematografici portatili. Con un’incredibile rivisitazione del concetto di scatola, il team di Pizza Hut ha deciso di mettere insieme la lente di un proiettore e la pizza, creando un forellino su un lato della scatola e aggiungendo un codice scansionabile. Mettendo il proprio smartphone all’interno della scatola, il cliente poteva proiettare un film su una superficie vicina utilizzando lo scatolone della pizza come supporto.

Da parte sua, Taco Bell ha deciso di puntare sui tifosi di football in occasione delle College Bowl Championship Series. Sapendo che i clienti apprezzavano i contenuti utili, l’azienda ha aggiunto sul packaging alimentare alcuni codici QR che rimandavano ai pronostici per il successivo big match (cfr. i nostri codici QR video).

Fornire informazioni nutrizionali con i codici QR presenti sugli imballaggi alimentari

Nonostante i pronostici sportivi non siano una cattiva idea, da una parte hanno una scadenza breve (finita la partita non sono più interessanti), dall’altra non hanno molto a che vedere con un marchio alimentare. Per aggirare il problema, alcune aziende hanno cercato di offrire informazioni più utili applicando i codici QR sul packaging alimentare.

Ad esempio, nel 2012 McDonald’s ha iniziato a cercare di far cambiare l'atteggiamento generale in merito ai valori nutrizionali dei suoi prodotti. Una parte importante di questa campagna ha coinvolto l’aggiunta di codici scansionabili sui bicchieri delle bevande e sulle buste per il take-away. Scansionando le buste i clienti potevano scoprire subito quante calorie e grassi erano contenuti nei loro cibi. Tutto questo può essere fatto con un semplice codice QR per PDF.

McDonald’s ha lanciato anche un altro uso creativo dei codici sugli imballaggi alimentari: notando che i clienti australiani chiedevano una maggiore trasparenza sulle fonti di approvvigionamento, l’azienda ha deciso di introdurre un’app chiamata “Track My Macca’s”. L’applicazione si apriva scansionando un codice riportato sul packaging di McDonald’s, con cui era possibile guardare alcuni video girati con gli agricoltori che collaboravano con il colosso del fast food e avere informazioni sulla provenienza di tutti gli hamburger e i nuggets. Dai un’occhiata al codice QR per app.

Dare potere ai consumatori e promuovere i brand

In America i codici scansionabili dai clienti sono diventati di uso comune sugli imballaggi alimentari, e un ruolo fondamentale nella loro diffusione è stato svolto dal programma Smart Label.

Il programma ha riunito più di 30 produttori alimentari (oltre a marchi di shampoo e prodotti cosmetici) e, come l’app di McDonald’s, fornisce informazioni immediate su ingredienti, calorie e allergeni contenuti nei prodotti accreditati, dando ai consumatori più potere su ciò che mangiano e bevono.

Questo esempio serve soltanto a mostrare che i codici scansionabili possono essere usati in moltissimi modi e hanno la capacità di tutelare i marchi contro eventuali controversie e aiutare i consumatori più tecnologici nei loro acquisti.

Aiutare i nuovi brand ad avvantaggiarsi rispetto alla concorrenza

I vantaggi di questi codici non si limitano alle grandi aziende. Anzi, probabilmente hanno un maggiore potenziale per le piccole e medie imprese del settore alimentare, che spesso hanno un disperato bisogno di differenziarsi dalla massa. Un codice QR può essere una soluzione semplice per farlo.

Pensa alle insalate: le scatole trasparenti di rucola non sono facili da immettere sul mercato. I clienti sanno che alcuni tipi di rucola sono più saporiti, freschi e piccanti di altri, ma in negozio queste differenze sono difficili da vedere. Ciò di cui hanno bisogno è un modo per collegarsi a un marchio specifico di insalate, che consenta loro di conoscere la storia di quella rucola e di sapere perché è meglio di quella della concorrenza.

Così ha fatto la Classic Salads della Salinas Valley, in California: la nuova azienda ha aggiunto i codici alle etichette delle proprie scatole, collegandoli a una landing page ottimizzata per i dispositivi mobile e ricca di informazioni sulla rucola.

Naturalmente non tutti vendono la rucola, ma l’esempio ci mostra che i codici QR inseriti sugli imballaggi alimentari hanno un’ampia gamma di applicazioni. Se vuoi creare i tuoi codici personali, non esitare a leggere le nostre guide alla stampa e alla progettazione e a utilizzare il nostro QR Code Generator gratuito. Presto sarai in grado di valorizzare il tuo packaging e offrire ai clienti un’esperienza di acquisto completamente nuova.

Ottieni la VERSIONE DI PROVA DI 14 GIORNI di QR Code Generator PRO

Prova tutte le funzionalità gratuitamente e senza impegno

Ti serve un QR Code per i tuoi imballaggi?

Crea il tuo QR Code in un attimo!