QR Code sulle Brochure

Le brochure restano uno dei principali strumenti di marketing diretto, che permettono di fornire dettagli sulla propria azienda e sulle proprie attività. I codici QR sulle brochure sono il modo perfetto per trasferire i propri clienti dal pezzo di carta ai contenuti digitali.

Stai cercando altri esempi in formato stampa?

Come utilizzare i codici QR sulle brochure

Differenza tra volantini e brochure

I volantini e le brochure si differenziano per dimensioni, layout e design. Generalmente un volantino è stampato su un foglio singolo e contiene un testo di facile lettura e un’immagine accattivante per attirare l’attenzione. Inoltre, è pensato per una lettura veloce che consenta al lettore di scorrere rapidamente tra le informazioni e conoscere cosa viene pubblicizzato.

Al contrario, le brochure sono più dettagliate e contengono più pagine descrittive. In linea generale, una brochure viene stampata su un foglio pieghevole di dimensioni standard, inteso a suddividere vari tipi di informazioni. Le brochure vengono comunemente utilizzate per programmi di eventi, opuscoli aziendali, depliant commerciali, specifiche tecniche, menù e cataloghi.

5 buone pratiche per usare i codici QR sulle brochure commerciali

  • 1. Scegli il giusto tipo di codice QR
  • 2. Disegna a colori
  • 3. Includi una call to action
  • 4. Considera le dimensioni e la collocazione
  • 5. Usa immagini di alta qualità

1. Scegli il giusto tipo di codice QR

Le brochure possono avere diversi scopi a seconda delle informazioni che si intendono fornire. La tua brochure ha un puro scopo informativo oppure ha un’impronta commerciale con informazioni su uno specifico prodotto o servizio? Prima di tutto stabilisci il messaggio che vuoi veicolare in modo da considerare come trasmetterlo.

In base al tipo di messaggio ci sono diversi tipi di codice QR. Se vuoi mostrare una serie di video sulla tua azienda, puoi inserire il codice QR video sul tuo opuscolo aziendale. Se invece vuoi promuovere un evento, il codice QR per eventi è una soluzione facile per permettere agli invitati di aggiungere l’appuntamento sul proprio calendario.

Se intendi offrire un incentivo su una brochure commerciale (ad esempio, uno sconto o un’offerta promozionale), considera il codice QR per coupon. Per conoscere altri tipi di codice QR consulta la nostra lista cliccando qui.

2. Disegna a colori

I codici QR non devono essere per forza bianchi e neri. Anzi, aggiungere un tocco di colore è il modo più facile per renderli distinguibili sulle brochure. Puoi integrare il tuo marchio o il tema della tua campagna su tutto il codice o selezionarne solo alcuni elementi. Se vuoi includere una versione a colori del tuo logo, scegli dei toni ben abbinabili e che non affatichino gli occhi. In linea generale, scegli un colore principale e 1-2 tinte vivaci.

Ci sono alcune cose da tenere in mente nella scelta dei colori: una volta stampati, i toni pastello troppo tenui potrebbero uscire più chiari di come appaiono sullo schermo. Per evitare problemi, scegli sempre dei colori in contrasto per avere la certezza che il tuo codice QR possa essere scansionato.

3. Includi una call to action

Le informazioni di contatto e le piattaforme social vanno inserite sul retro della brochure, dove di solito si mette la call to action. Puoi usare il codice QR business per condividere le tue informazioni di contatto o il codice QR per social media per permettere di seguire facilmente i tuoi profili. E insieme ai codici QR è sempre opportuno inserire una cornice con una call to action che consenta ai clienti di sapere cosa aspettarsi dalla scansione del codice.

Per scoprire le varie cornici e i vari messaggi, clicca qui.

4. Considera le dimensioni e la collocazione

I codici QR sulle brochure dovrebbero essere grandi almeno 2 centimetri x 2 (circa 0,8 pollici x 0,8). Per aumentare il numero di scansioni, creali con dimensioni più grandi possibili e posizionali verso il centro del layout in modo che siano facilmente accessibili per la lettura. Per non rischiare di tagliare e distorcere il codice rendendolo illegibile, evita di stampare sui bordi o sulle piegature.

5. Usa immagini di alta qualità

Quando stampi, usa sempre la migliore risoluzione disponibile. I tipografi avranno bisogno di immagini di alta qualità, quindi fornisci il tuo codice QR nei formati .eps o .svg scaricandoli direttamente nel tuo account. Soprattutto per i lavori di stampa costosi e ad alta tiratura, è sempre opportuno chiedere qualche provino al tipografo. Prova a scansionare il codice QR sui campioni per individuare in tempo eventuali errori.

Per altri consigli, consulta la nostra guida alla stampa cliccando qui.

Ottieni la VERSIONE DI PROVA DI 14 GIORNI di QR Code Generator PRO

Prova tutte le funzionalità gratuitamente e senza impegno

Ti serve un QR Code per le tue brochure?

Crea il tuo QR Code in un attimo!